🎁 10% di Sconto Sul Tuo 1º Ordine! ⏩ CLICCA QUI!

Guida all'acquisto: Come scegliere i migliori manicotti e tutori per la caviglia per escursioni, passeggiate, arrampicate e sport di montagna? Elenco 2024

Il 66% degli atleti di montagna, escursionismo e arrampicata ha subito una distorsione alla caviglia, a causa della frequenza delle lesioni a questa articolazione. Infatti, uno strappo muscolare acuto può deformare il piede e creare instabilità e forte dolore.

Un disagio alla caviglia significa fare un passo doloroso. È possibile tenere sotto controllo questo trauma ed evitarlo proteggendosi con le cavigliere a compressione sportiva, di cui vi spiegheremo nel dettaglio i tipi, le caratteristiche, la funzione e anche le lesioni che gli sportivi di montagna potrebbero affrontare durante le loro uscite sul campo.

Quali sono le lesioni alla caviglia più comuni negli sport di montagna?

Quando si praticano gli sport di montagna, le articolazioni del piede sono sottoposte a un notevole lavoro e stress. Nel caso di un infortunio alla caviglia, i legamenti molli che uniscono le ossa della tibia, del perone e dell'astragalo subiscono un'incrinatura e persino una frattura del piede. Alcune di queste condizioni paralizzano l'atleta, costringendolo a interrompere le proprie attività per un periodo di tempo prolungato. Qui di seguito vi mostriamo le lesioni più frequenti che possono verificarsi durante la pratica dell'escursionismo.

Distorsione della caviglia

Il legamento della caviglia è una striscia lunga, fibrosa e molto resistente che funge da giunzione tra le ossa, facilita il movimento naturale e anatomico dell'articolazione della caviglia, evita i movimenti in eccesso e funge da meccanismo di stabilizzazione, e può anche aiutare a prevenire altre lesioni.

Una distorsione della caviglia consiste in uno stiramento, uno strappo o una rottura del legamento. Nel primo caso è sufficiente utilizzare una cavigliera compressiva, mentre nel caso peggiore è necessario utilizzare un indumento ortopedico, a seconda delle indicazioni mediche. Nel caso degli sport di montagna, che si svolgono su terreni irregolari, gli atleti possono compiere movimenti involontari o improvvisi sull'arto, con conseguenze sui legamenti della caviglia.

Tendinite

I tendini che collegano il muscolo all'osso della caviglia possono essere facilmente lesionati in terreni instabili come la montagna. La tendinite è una lesione che può verificarsi durante la pratica di qualsiasi sport in zone di montagna. Può essere causata da movimenti ripetitivi, debolezza muscolare o terreno sbilanciato. Prima di iniziare qualsiasi attività associata a queste pratiche, si raccomanda di riscaldarsi e di prendersi tutto il tempo necessario per rafforzare i muscoli e i legamenti.

Esistono4 fasi o gradi di tendinite della caviglia. Nelle prime due si avverte un dolore acuto e lancinante durante l'attività. Nella terza fase, la difficoltà di eseguire qualsiasi movimento e nella quarta la perdita totale del movimento dell'arto interessato. In tutti questi casi, è consigliabile svolgere queste attività in compagnia di persone esperte.

Lussazione

Consiste nella dislocazione delle ossa vicino alla caviglia, cioè l'osso si sposta dalla sua sede naturale. Se è grave, può staccare pezzi di cartilagine e causare una serie di altre complicazioni. Per darvi un'idea, immaginate di fare una passeggiata in montagna e di fare un salto e cadere con il piede in una posizione sbagliata, provocando una lussazione: sono eventi che non si possono prevenire, anche i più esperti potrebbero incorrere in questa situazione.

I sintomi sono i seguenti: dolore, gonfiore, deformità dell'articolazione, formicolio e possibile perdita di sensibilità e mobilità del piede; a seconda del grado di complicazione sarà necessario utilizzare una cavigliera per stabilizzarlo.

Frattura

Nella frattura si possono avere due casi, la fessurazione di una delle ossa della caviglia come conseguenza di un impatto improvviso, oppure la rottura dell'osso fino a trapassare la pelle, con i seguenti sintomi: dolore intenso, perdita di sensibilità, infiammazione dell'articolazione, deformazione, lividi, perdita di mobilità del piede, tra gli altri.

Questa condizione è comune a tutti gli sport di montagna. Le condizioni del terreno in queste zone possono variare, arrivando al punto in cui si devono fare salti e cadute per raggiungere un terreno stabile; si può cadere male sul piede o bruscamente, in ognuno dei casi si può generare una frattura lieve o moderata come spiegato sopra.

Borsite

Laborsite è una piccola sacca completamente riempita di liquido sinoviale, situata tra le ossa e le parti mobili della caviglia. La sua funzione è semplice: previene l'attrito e l'usura delle articolazioni della caviglia, evitando così ulteriori lesioni.

Se si pratica l'escursionismo, l'alpinismo o il canyoning, si cammina o si va in bicicletta per molto tempo intorno a una montagna, questo significa che le articolazioni si affaticano e si comincia a sentire rigidità, molto dolore e, quando meno ce lo si aspetta, la caviglia si infiamma generando una borsite che, se si insiste nell'attività, potrebbe portare ad altre complicazioni. In questi casi non c'è niente di meglio di una cavigliera compressiva.

Il più venduto

4.57 / 5
5
11
4
2
3
0
2
0
1
0
Barbara Bordegari
– 14/08/2023
Le uso per pallavolo. Non ho problemi alle caviglie e non eviterebbero delle storte. Le uso per una migliore stabilità con le scarpe
Monic
– 12/05/2023
È un produtto ben fatto, con buon sostegno che aiuta mantene la postura ed buona compressione, no danno nessun fastidio. Inclusa nella scatola una pratica custodia sportiva da polso molto morbida e pratica.
Cliente Amazon
– 29/01/2023
Ottimo prodotto complimenti
ALESSANDRA1987
– 06/11/2022
Mi hanno aiutato molto nella mia convalescenza di una forte distorsione. Un pelo strette (anche prendendo la misura) ma han fatto il suo dovere, e ancora oggi dopo mesi, son di grande aiuto nei giorni di forte dolore.
Ginni
– 11/08/2022
Corrisponde alla descrizione del produttore, buon sostegno
Ivana Ferrari
– 04/08/2022
Leggero pratico da mettere
salvatore
– 01/08/2022
Comode e non troppo strette. Purtroppo tendono a sfilacciarsi: questoche potrebbe comprmettere la durata nel tempo.
Patrizia
– 30/07/2022
Reduce da una frattura, per sicurezza ho comprato questo prodotto la compressione e giusta e tiene ben salda la caviglia.
Andre88
– 11/07/2022
Ok
dodo
– 25/05/2022
Ok in tutto

Quali sono i tipi di cavigliere sportive migliori per le lesioni di escursionisti e alpinisti?

Camminare è uno degli esercizi fisici più sani e semplici da fare. Camminare lungo sentieri segnalati e godersi la natura diventa una pratica frequente e piacevole. Tuttavia, camminare su sentieri stretti o rocciosi può portare a infortuni alle caviglie, in quanto si tratta dell'articolazione che sostiene tutto il corpo ed è quindi la più soggetta a traumi. La soluzione più pratica e sicura per prevenire e migliorare le lesioni è l'uso di cavigliere sportive, ma a seconda del livello di lesione si può scegliere quella più adatta al proprio caso.

Di seguito presentiamo le cavigliere più consigliate per gli escursionisti, gli scalatori, gli alpinisti o per altre attività di montagna in caso di infortunio:

Manicotto di compressione per la caviglia

Progettata per un'elevata compressione della caviglia, svolge funzioni benefiche per tutti i tipi di persone, come: allevia il dolore causato dagli impatti, previene i cattivi atti biomeccanici dei piedi, migliora la circolazione sanguigna, previene e guarisce notevolmente le lesioni, tra le altre cose.

Il suo utilizzo negli sportivi di montagna è generalmente per trattare distorsioni, lussazioni o slogature prodotte durante la pratica. Anche se i suoi vantaggi sono molto più ampi, in quanto mantiene la temperatura corporea, riduce le tensioni di rischio, immobilizza l'articolazione se colpita, oltre ad accelerare il recupero. È ideale per tutti coloro che amano l'escursionismo, l'alpinismo, l'arrampicata e altri sport correlati, perché potranno praticarli senza alcun timore di subire incidenti e, nel caso in cui lo si pratichi, il suo miglioramento sarà rapido senza bisogno di sostanze chimiche.

Cavigliera in neoprene

Il neoprene è uno dei materiali preferiti nell'abbigliamento sportivo, soprattutto nelle cavigliere, grazie alla sua tecnologia di ritenzione del calore, all'aumento del flusso sanguigno che riduce al minimo il gonfiore e al mantenimento della flessibilità.

Si può notare che mantiene la temperatura corporea e può contribuire a rafforzare le articolazioni, adattandosi facilmente alla superficie della caviglia. È sicuramente un prodotto che aiuta a prevenire molti infortuni così frequenti nelle zone di montagna.

Cavigliera con sistema di stabilizzazione

Progettata con cinghie stabilizzanti e regolabili che aiutano ad aumentare la stabilità e il sostegno per un recupero rapido. Questo tipo di cavigliera fornisce una compressione per il trattamento di distorsioni della caviglia, tendiniti e lesioni legamentose post-operatorie. Tuttavia, i movimenti sono limitati per evitare di prolungare il danno all'articolazione.

Questo prodotto combina neoprene, silicone antiscivolo, velcro e tessuto assorbente. La loro combinazione aiuta a ottenere gli effetti sopra menzionati, oltre a mantenere l'articolazione calda, riducendo i tempi di recupero.

Cavigliera con cinturino

Realizzata con materiali traspiranti e molto flessibili, mantiene il piede sempre pulito e asciutto. È consigliata per il trekking, l'escursionismo, l'arrampicata e altri sport. Si può indossare come un calzino e non sarà ostacolato nei movimenti. Gli effetti terapeutici includono: sollievo dal dolore, miglioramento della circolazione sanguigna, riduzione della tensione, rafforzamento muscolare.

Quali sono le caratteristiche da considerare prima di scegliere la migliore cavigliera sportiva per l'escursionismo?

Quali caratteristiche bisogna considerare prima di scegliere la migliore cavigliera sportiva per l'escursionismo?

Una volta conosciute le diverse lesioni che si devono affrontare in ogni attività fisica, la scelta della cavigliera più adatta non è così complicata. Il materiale che consente stabilità e compressione, la dimensione o il design che meglio si adatta alle vostre esigenze, sono caratteristiche che vi guideranno prima di fare la scelta giusta, che vi spiegheremo di seguito.

In base alla loro funzione

  • Supporto: Le cavigliere elastiche forniscono un grande sostegno all'articolazione, una maggiore mobilità e una compressione della caviglia. Sono adatte agli escursionisti o a coloro che praticano attività all'aperto; riducono al minimo il rischio di lesioni durante le passeggiate o gli allenamenti. Il supporto è utile per lenire il dolore dei muscoli e dei tendini infortunati e per proteggere dalle sollecitazioni croniche della caviglia.
  • Protezione: Gli sport di montagna presentano spesso un rischio elevato di subire incidenti alla caviglia. Questo può essere evitato con l'uso di indumenti compressivi, che proteggono l'articolazione da movimenti improvvisi, salti, cadute, passi sbagliati e altro ancora, grazie al sostegno e alla stabilizzazione che forniscono.
  • Alleviare il dolore: Queste discipline spesso durano a lungo e sono lontane da qualsiasi attenzione medica. Con le cavigliere sportive, non dovrete preoccuparvi di questi comuni disturbi che possono essere sofferti durante gli sport di montagna, siano essi dovuti a un uso eccessivo, a un eccesso di peso o a qualsiasi altro motivo che possa causarli, possono essere ridotti grazie alla terapia compressiva fornita da questo indumento.
  • Stabilizzazione: Come già detto. Le cavigliere sportive hanno una stabilità adeguata per mantenere l'articolazione in una posizione senza la possibilità di compiere movimenti sbagliati che possono portare a distorsioni o fratture, come nel caso più grave. Così, potrete praticare i vostri sport preferiti senza avere questo tipo di preoccupazione durante la corsa o le scalate in montagna.

Materiale di fabbricazione

Il materiale è uno dei punti più importanti da considerare prima di acquistare una cavigliera. Si tratta infatti di un fattore importante per ottenere i benefici attesi sulle caviglie. Devono avere determinati aspetti per ottenere la compressione, la stabilità e anche il comfort tanto desiderati e che sono di estrema importanza durante la corsa in montagna in qualsiasi disciplina.

La prima cosa da analizzare sono i tessuti, i più utilizzati e consigliati sono il nylon e l'elastan. Entrambi offrono elasticità, pressione adeguata, morbidezza, comfort, leggerezza e un fattore molto importante: sono traspiranti. Quest'ultimo punto deve essere tenuto in considerazione perché, altrimenti, i piedi potrebbero essere bagnati dal sudore, causando disagio.

Per la loro fabbricazione vengono utilizzati anche altri tipi di materiali come: cinghie, neoprene, gel con effetto caldo e freddo. In breve, è necessario assicurarsi che le cavigliere abbiano almeno una percentuale delle fibre sopra citate per ottenere un'esperienza buona e soddisfacente.

Tipo di supporto

Le cavigliere elastiche a compressione hanno chiusure facili da manipolare per un uso semplice, consentendo all'escursionista una maggiore libertà di movimento senza preoccuparsi di eventuali scivolamenti o rotazioni dell'indumento. Questi sono i materiali più consigliati per ottenere il miglior supporto.

  • Cinghie di stabilizzazione: Si tratta di una fascia trasversale che copre completamente il collo del piede e il tallone per proteggere l'articolazione e ridurre al minimo gli impatti o le distorsioni, oltre a fornire un'elevata compressione sulla caviglia ed evitare qualsiasi spostamento dell'indumento dovuto a movimenti errati.
  • Velcro: Un sistema di apertura facile e sicuro. Permette un design ergonomico e una buona elasticità, con una vestibilità precisa che mantiene la caviglia ferma, con un buon sostegno.
  • Neoprene: Un tipo di gomma sintetica ampiamente utilizzata nella produzione di cavigliere. Permette di mantenere una temperatura stabile, è leggero e di sostegno, e si mantiene comodamente intorno all'articolazione, impedendo qualsiasi scivolamento.

Dimensioni

Per conoscere le dimensioni della caviglia, è necessario misurare il contorno dell'articolazione della caviglia appena sopra il collo del piede e poi verificare la taglia necessaria in base al diametro che si può consultare nella tabella sottostante.

Tabella delle taglie Manicotto a compressione per caviglia

TAGLIA S M L XL
CM 20-22 22-24 24-26 26-28
IN 7.5-8.5 8.5-9.5 9.5-10.5 10.5-11.5
DOVE MISURARE?
La circonferenza viene misurata all'altezza dell'osso della caviglia (*vedi immagine).
*Nota: se dopo la misurazione si è a cavallo tra due taglie, scegliere la taglia più grande.

Design

È importante fare una buona scelta, perché se è troppo piccolo, potreste avere problemi di circolazione e se è troppo grande, non avrà gli effetti sperati. Verificate quindi la taglia presso il fornitore degli indumenti, sia online che di persona.

Una caratteristica molto importante per gli atleti che vogliono preservare la propria immagine o il proprio stile. Questo indumento ha una varietà di modelli, per cui si può scegliere in base al colore, alla forma e al modello che si preferisce e allo stesso tempo avere l'effetto compressivo, di sostegno e di stabilizzazione che ci si aspetta dal prodotto.

Essendo traspiranti, potrete utilizzarli tutto il giorno senza alcun inconveniente e con le calzature che più vi piacciono per praticare l'arrampicata, il trekking, l'escursionismo o qualsiasi altro tipo di esercizio in montagna, con la stessa sicurezza e il comfort sempre garantiti. Vale anche la pena di ricordare che la maggior parte dei modelli sono prodotti in formato unisex, quindi non dovrete fare una lunga ricerca in base al vostro sesso.

Prezzo

Il costo delle cavigliere dipende dal tipo e dal materiale con cui sono realizzate. Come già detto nel corso dell'articolo, è necessario prestare attenzione alle caratteristiche dell'indumento in modo che possa svolgere l'effetto terapeutico sull'articolazione, in base alle esigenze di ogni persona. Non è consigliabile acquistare cavigliere compressive molto economiche, in quanto non hanno la compressione o i materiali di qualità necessari per un uso corretto.

Le cavigliere compressive per gli sport di montagna funzionano davvero?

Le cavigliere a compressione per gli sport di montagna funzionano davvero?

Che si tratti di arrampicata, escursionismo, alpinismo o qualsiasi altra disciplina di montagna, la terapia compressiva è senza dubbio la tecnica di recupero degli infortuni più efficace che ogni atleta dovrebbe conoscere. Tuttavia, le cavigliere che utilizzano la tecnologia di compressione favoriscono l'atleta di montagna, prevenendo gli infortuni in quella zona e favorendo il recupero. Allo stesso tempo, offrono un'esperienza piacevole e sicura.

La terapia compressiva migliora l'ossigenazione dei tessuti. In effetti, ottimizza il consumo di ossigeno per il corpo e, in particolare, per le articolazioni o le parti in cui c'è un sovraccarico di energia, portando a un aumento delle prestazioni. In caso di perdita di calore durante l'allenamento o il recupero, queste cavigliere hanno la funzione di immagazzinare il calore, consentendo così un flusso sanguigno stabile.

Un errore da non commettere è quello di pensare che, avendo fatto sport e non avendo subito lesioni, si pensi che non sia necessario proteggere il piede. Tuttavia, avere la giusta protezione aiuta a minimizzare gli effetti negativi sulla salute e a fornire un'adeguata prevenzione.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00