🎁 10% di Sconto Sul Tuo 1º Ordine! ⏩ CLICCA QUI!

Guida all'acquisto: Come scegliere il miglior calzino e le migliori calze compressive per la fascite plantare? Elenco 2024

La fascia plantare è un tessuto fibroso, spesso ed elastico che circonda la muscolatura intrinseca del piede e collega il calcagno alle dita dei piedi creando l'arco plantare. È quindi una struttura essenziale nella deambulazione perché assorbe e restituisce l'energia prodotta quando il piede impatta sul terreno.

Tuttavia, per vari motivi, è possibile che questo tessuto si infiammi e produca una condizione nota come fascite plantare. Poiché è più comune di quanto sembri, vale la pena di sapere cos'è, quali sono i sintomi e come si può migliorare con calze e calzini compressivi.

Cos'è la fascite plantare e quali sono i suoi sintomi?

Che cos'è la fascite plantare e quali sono i suoi sintomi?

Una delle cause più comuni di dolore al tallone è la fascite plantare. La fascite plantare è una condizione che comporta l'infiammazione di una fascia di tessuto spesso e fibroso che attraversa la pianta del piede e collega l'osso del tallone alle dita, la fascia plantare.

È estremamente dolorosa e influisce sulla deambulazione del paziente, soprattutto quando si alza e muove i primi passi al mattino per i primi sei mesi. Dopo questo periodo, il disagio è solitamente latente in tutte le attività quotidiane. Circa il 30% della popolazione mondiale soffre di fascite plantare nel corso della vita.

La fascia plantare presenta intrinsecamente la forma di un arco che sostiene il piede e assorbe gli urti della camminata, ma lo stiramento e le tensioni da stress infiammano e irritano questa struttura fino a farla diventare una malattia.

La fascite plantare è scatenata dalle seguenti cause e fattori di rischio:

  • Il tipo di piede (piede cavo o valgo).
  • Attività fisiche che esercitano pressione sul tallone.
  • Praticare sport su superfici dure.
  • Obesità o eccesso di peso.
  • Invecchiamento (frequente negli adulti di età compresa tra i 40 e i 60 anni).
  • Accumulo di stress sul tendine d'Achille.
  • Cambiamento improvviso del livello di attività
  • Indossare scarpe con suole morbide.
  • Scarso sostegno dell'arco plantare.
  • Lavori che tengono la persona in piedi per molto tempo.

I pazienti presentano un quadro clinico particolare con i seguenti segni e sintomi:

  • Dolore e rigidità alla base del tallone, di solito sordo o acuto.
  • Bruciore e fastidio sulla pianta del piede interessato.
  • Aumento del dolore al mattino, quando si cammina e si corre, quando si salgono le scale, dopo essere stati seduti per un po', ecc.
  • Gonfiore e/o tenerezza nel piede o nel tallone.
  • Zoppicare o camminare con un'andatura alterata.

Il più venduto

4.54 / 5
5
22
4
7
3
0
2
0
1
0
Christian
– 09/04/2024
Semplice un po’ poco rifinito all’interno. Ma per quello che devo fare nei boschi e d’inverno va’ benissimo . Calza un po’ grande il numero del piede . Il e la lunghezza totale . O comunque ho la gamba corta io . 😂
Mirko
– 03/03/2024
Perfetto come descrizione
Silvio
– 21/02/2024
Usato per scarpone sci ottimo prodotto
Francesco
– 15/02/2024
Ottime calze a compressione.
Luigi
– 23/01/2024
Ottime per trekking
Fabiano Pavanel
– 18/01/2024
Ottimi
Silvio Filippi
– 10/01/2024
Soddisfano le mie aspettative
Nicola
– 31/12/2023
Calze buone
Peppone Peppone
– 29/12/2023
Ottimi ma' non il top
Gabri
– 27/12/2023
di solito porto la 39-42. queste vestono più grandi

Quali sono i benefici dell'uso di calze e calzini a compressione per il trattamento della fascite plantare?

Dopo aver diagnosticato la fascite plantare in base all'anamnesi, all'esame fisico e agli esami di diagnostica per immagini del paziente, l'operatore sanitario avrà il potere di individuare una diagnosi efficace che, oltre a determinare la causa della lesione attraverso la localizzazione del dolore, permetta di definire un trattamento ideale per ridurre al minimo gli effetti della patologia, fornire sollievo e accelerare il periodo di recupero.

Una delle terapie più comunemente suggerite per il trattamento della fascite plantare del piede è la terapia compressiva. Questa è caratterizzata dall'uso di un tipo di dispositivo elastico che esercita una pressione controllata su un'area alterata per comprimere le pareti delle vene al fine di migliorare la velocità circolatoria, regolare la funzione delle pareti vascolari, diminuire la pressione venosa e aumentare il metabolismo dei tessuti.

L'uso di calze e calzini a compressione garantisce i seguenti benefici:

  • Ridurre la manifestazione di dolori muscolari, infiammazioni, microstrappi nelle fibre muscolari e affaticamento.
  • Favorire il ripristino dell'area interessata dopo aver subito un'alterazione.
  • Attenuare l'effetto dell'impatto prodotto ad ogni passo.
  • Migliorano il sistema circolatorio venoso per favorire il ritorno del sangue al cuore ed eliminare le tossine.
  • Favoriscono una minore vibrazione e oscillazione laterale delle fibre muscolari.
  • Ottimizzano le prestazioni e la resistenza dell'atleta, sia aerobica che anaerobica.
  • Mantengono il calore corporeo nelle giornate fredde e piovose.
  • Garantiscono un maggiore sostegno muscolare.
  • Offrono una grande stabilità che si traduce in comfort.
  • Riducono al minimo il rischio di aumentare la gravità della fascite plantare o di altre lesioni.

Quali sono i tipi di calze e calzini compressivi migliori per migliorare la fascite plantare del piede?

Esistonomolte opzioni quando si tratta di calze e calzini compressivi per proteggere il piede e le parti adiacenti del piede, nonché per migliorare le prestazioni degli atleti. Tuttavia, quando si utilizzano questi indumenti per trattare una patologia, è essenziale che i pazienti facciano attenzione, poiché non tutti i modelli sono adatti a questo scopo.

Pertanto, per migliorare l'infiammazione della fascia plantare, è consigliabile utilizzare un indumento noto come calza sportiva compressiva che, come suggerisce il nome, è un indumento ideale per gli atleti che desiderano migliorare le loro prestazioni e proteggere i piedi dalle lesioni, soprattutto.

È anche efficace per alleviare i sintomi di questa condizione grazie ai vantaggi che offre:

  • Leniscono il dolore.
  • Riducono l'infiammazione muscolare.
  • Controllano i movimenti per evitare ulteriori disagi.
  • Favoriscono la fase di riabilitazione in tempi brevi.
  • Migliorano le prestazioni della persona.
Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00